Operazione trasparenza

 

Pieve a Nievole 7/02/2021

In quanto OdV TUTTINSIEME dal 2019, adempie agli obblighi di trasparenza e pubblicità previsti dalla Legge 4 agosto 2017, n.124 – articolo 1, commi 125-129.Costituiscono oggetto di pubblicazione le informazioni relative a:

  • contributi,

  • sovvenzioni

  • sostegni a vario titolo ricevuti dalle P.A. e dagli enti assimilati, che non traggono titolo da rapporti economici a carattere sinallagmatico.


Tra i possibili sostegni ricevuti, viene fatto l’esempio dei beni immobili concessi in comodato. In questo caso il valore economico da indicare del bene sarà, come chiarito dal Ministero, quello “dichiarato dalla Pubblica Amministrazione che ha attribuito il bene in questione”. 

Tra i contributi viene indicato anche il cinque per mille.

Pertanto, l'associazione avendo avuto in comodato due appartamenti in Montecatini da parte dell'Amministrazione Comunale si può calcolare il valore del contributo indiretto riprendendo i valori dalla Banca dati della Agenzia delle Entrate riferite alla specifica zona ove si trovano gli appartamenti risulta un canone di locazione da € 4 al mq. considerato il generale stato di conservazione e quello complessivo dei condomini. Si calcola quindi un valore di € 180 + € 180 mensili per un totale annuo di  € 4.320 

 

L'associazione TUTTINSIEME ha inoltre partecipato ad un bando emesso dal Comune di Montecatini per il finanziamento dell'attività sociale ordinaria delle associazioni del territorio, che ha riservato all’associazione un contributo di € 3.500 non riscosso nel 2019, ma le somme sono state anticipate  per finanziare vari progetti, di seguito elencati. Tale contributo è stato incassato dalla associazione nel 2020 il 7/02/2020

  • Progetto Musichando: acquisto strumenti musicali e compenso al maestro di musica

  • Progetto orto accessibile a CasAmica: acquisto sementi e attrezzature per la lavorazione dell'orto 

  • Progetto laboratorio di cucito: acquisto materiali

  • Progetto attività diurne a CasAmica: spese per operatori qualificati che affiancano e accompagnano i ragazzi con disabilità nelle varie azioni quotidiane, attività e uscite sul territorio.

  • Progetto acquaticità: lezioni private in piscina per ragazzi con disabilità. Operatori li prelevano dall'abitazione li accompagnano in piscina e li aiutano, dopo la lezione di nuoto a fare la doccia e rivestirsi.

 

Il contributo del Comune ha contribuito a finanziare in parte queste attività, che sono state finanziate anche con il contributo del 5x1000 del 2019

Nel 2020 il 5x1000  è stato erogato con  € 5.647,74 relativo all’anno 2018 e € 4.594,68 relativamente all’anno 2019.

Tuttinsieme ha contribuito alla realizzazione del progetto COMI’COME’ street food che ha ideato alla Fondazione Mai Soli di cui fa parte con la somma di € 5.000 per la realizzazione dei lavori di ristrutturazione del trailer e per l’acquisto delle attrezzature necessarie per lo svolgimento delle attività.  Il progetto ha iniziato a prendere forma a fine 2019 ed è stato inaugurato nell’ottobre 2020.

L’anno 2020 purtroppo a causa della pandemia ha penalizzato  in maniera molto importante le attività della associazione che si basano soprattutto sulla socializzazione, autonomia, attività sportive, partecipazione agli eventi del territorio.

Il lockdown e le conseguenti chiusure di palestre e piscine nonchè pizzerie e centri sociali, con il distanziamento personale  hanno limitato  e interrotto più volte  le attività

La regione Toscana  a supporto delle difficoltà delle associazioni ha erogato un contributo a TUTTINSIEME di € 4.800 per l’acquisto dei materiali di disinfezione, mascherine e per sostenere economicamente le attività che è stato possibile svolgere utilizzando una organizzazione diversa e più onerosa.

 

Relazione attività

 

L'emergenza sanitaria da Covid-19 ha limitato molto le possibilità di socializzazione e le attività che promuovono l'autonomia personale e relazionale dei ragazzi con disabilità, non solo a causa dell'interruzione di tante attività, ma anche per le ridotte possibilità di incontro. Nel febbraio 2020 le attività sull'accompagnamento all'autonomia sono riuscite a continuare nella loro consueta organizzazione all'interno degli appartamenti e con le uscite sul territorio, ma nel momento in cui si è verificata l'emergenza tutte le attività di socializzazione si sono interrotte con grande disagio di tutti ragazzi e famiglie. Appena l'emergenza lo ha permesso e le restrizioni si sono allentate, abbiamo cercato di organizzare attività che permettessero ai ragazzi di incontrarsi di nuovo con i compagni ( acquistando tutti i presidi necessari per la sicurezza delle persone e degli ambienti) Sono state organizzate brevi uscite, a piccoli gruppi, nel rispetto delle misure anticontagio e delle normative. I ragazzi con uno o due operatori e/o volontari e facevano una passeggiata, una merenda insieme al bar, anche andando in farmacia ad acquistare le mascherine per abituarli alla novità. Questo è servito a tenere allenate le abilità sociali e di autonomia relazionale. Dopo il periodo estivo e prima del nuovo inasprirsi delle misure restrittive è stato possibile anche organizzare laboratori di autonomia in appartamento, sempre nel rispetto delle misure anticontagio. In queste occasioni 2/3 ragazzi si ritrovavano con un operatore e organizzavano il pranzo insieme, cucinando o ordinando pasti già pronti nel momento delle maggiori restrizioni. Questo ha permesso ai ragazzi di ritrovare gli amici, ma anche di riprendere le competenze acquisite nonostante le interruzioni e con il susseguirsi di nuove normative. Nel complesso però un buon numero di famiglie e di ragazzi ha potuto usufruire dei servizi offerti, che hanno anche alleggerito la gestione del tempo in casa dei ragazzi, che a lungo andare diventava faticosa.

Relazione trasparenza 2019